Caesars avrebbe pagato milioni agli hacker a seguito di un attacco informatico

Cyberattack concept

Gigante americano dei casinò Intrattenimento di Cesare sarebbe stato costretto a pagare milioni di dollari in un incidente di hacking. Come riportato per la prima volta da Bloomberg, la società era stata colpita da hacker prima dell’attacco informatico a MGM Resorts International, un’altra importante società di gioco d’azzardo e ospitalità, suggerendo un possibile collegamento tra gli attacchi.

Fonti hanno riferito a Bloomberg che gli hacker hanno sfondato le difese di Caesars e hanno minacciato di rilasciare dati riservati. L’attacco sarebbe iniziato il 27 agosto ed è stato avviato da un gruppo noto come Ragno sparso O UNC 3944. Il gruppo è composto da quelli che gli esperti ritengono siano principalmente giovani esperti di tecnologia negli Stati Uniti e nel Regno Unito, ha sottolineato un esperto di criminalità informatica.

Gli hacker hanno prima preso di mira un fornitore IT esterno e alla fine si sono assicurati l’accesso alla rete di Caesars, affermano i rapporti. Vantando la reputazione di utilizzare l’ingegneria sociale per prendere di mira le grandi aziende, il gruppo Scattered Spider si è impadronito di dati Caesars di fondamentale importanza.

I criminali avrebbero richiesto il pagamento di decine di milioni di dollari che la società di casinò non aveva altra scelta che pagare.

Sebbene Caesars Entertainment non abbia confermato ufficialmente la notizia, il rapporto ha immediatamente influenzato i prezzi delle sue azioni. A seguito della sfortunata notizia, le azioni Caesars hanno subito un calo del 2,7%. $ 52,35 per azione.

Caesars non è l’unica vittima di attacchi informatici

Come accennato, l’attacco a Caesars Entertainment è avvenuto subito prima di un devastante problema di sicurezza informatica con MGM Resorts. A partire dal 10 settembre, la crisi della sicurezza informatica ha colpito le attività del gigante dei casinò in diversi stati, provocando la chiusura di diversi computer aziendali negli Stati Uniti.

MGM Resorts International ha dovuto chiudere per un po’ il suo sito web ufficiale e ha invece fornito una connessione telefonica temporanea per i clienti che desideravano raggiungere il sistema di prenotazione e le singole proprietà.

MGM Resorts è stata parsimoniosa nelle informazioni rilasciate al pubblico. Nonostante ciò, il colosso del casinò ha rassicurato i clienti che sta lavorando diligentemente per risolvere il problema e proteggere l’integrità dei propri dati.

Nel frattempo, un altro gruppo criminale informatico ha attaccato Stake.com, uno dei più grandi operatori di gioco d’azzardo online al mondo. Sebbene di natura diversa, l’attacco online ha causato la perdita di decine di milioni di dollari. Le stime indicano che le perdite in cybervalute ammontano a 41 milioni di dollari.

L’FBI ha successivamente identificato gli aggressori come il Lazarus Group, un noto gruppo di hacker con legami con la Repubblica popolare democratica di Corea/Corea del Nord. L’ufficio di presidenza ha esortato le aziende del settore privato a rivedere l’avviso pubblicato su TraderTraitor al fine di proteggere le proprie attività da incidenti simili.

BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
BONUS DI BENVENUTO: 100% fino a 500€ + 200 giri gratis
BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 free spin