Il Belgio apre la strada a rigide restrizioni sugli annunci di gioco d’azzardo

Person presses a button saying "block ads"

Gli accordi tra organizzazioni sportive professionistiche e società di gioco d’azzardo aiutano a portare preziosi proventi per i club, consentendo loro di continuare a crescere. Tuttavia, tra le preoccupazioni per un aumento di attività di scommesse sportive e di conseguenza comportamenti di gioco rischiosi o problematici, molti paesi in Europa stanno rafforzando le loro normative. Ciò vale non solo per le sponsorizzazioni del gioco d’azzardo, ma anche per la pubblicità esterna e Belgio è uno dei paesi in cui è impostato implementare nuove rigide regole.

L’anno scorso, Vincent Van Quickenborne, ministro belga della Giustizia, ha proposto modifiche relative alla promozione delle attività di gioco d’azzardo. Le modifiche proposte richiedevano a severo divieto di pubblicità del gioco d’azzardo che mira a frenare il gioco d’azzardo problematico e allo stesso tempo a ridurre l’esposizione di tali prodotti. Le modifiche proposte hanno immediatamente catturato l’attenzione del settore del gioco d’azzardo regolamentato, nonché delle organizzazioni sportive ha intentato causa presso 11 tribunaliesortando contro il divieto nazionale di pubblicità sul gioco d’azzardo e nuove severe restrizioni.

Ora, sembra che quegli sforzi siano stati vani, almeno per il momento, considerato che il le cause sono state archiviate, aprendo la strada alle nuove normative entrare in vigore a partire da 1 luglio 2023, rivela un rapporto diffuso da Het Nieuwsblad. Van Quickenborne ha commentato l’argomento sottolineando: “Spero che questo accada porre fine a tutti i tentativi di lobbying e di sabotaggio legale da parte del settore del gioco d’azzardo e settori dipendenti dal gioco d’azzardo.

Restrizioni severe entrano in vigore a luglio

Le nuove restrizioni limiterebbero in modo significativo le opzioni per la pubblicità del gioco d’azzardo in Belgio. A partire dal 1 luglio, gli annunci di gioco d’azzardo non potranno essere trasmessi in TV, nei cinema o via radio o social.

Le regole vietano la pubblicità del gioco d’azzardo dai siti web, così come giornali e riviste. Annunci di gioco d’azzardo non potrà apparire in luoghi pubblici sotto forma di striscioni, poster o adesivi. Sarà vietata anche qualsiasi pubblicità stampata sul gioco d’azzardo, mentre saranno vietate le pubblicità personalizzabili distribuite tramite posta, servizi di messaggistica online, social media o e-mail.

Secondo i nuovi regolamenti, i proprietari di attività come i casinò lo sono autorizzato a posizionare il nome e il logo nella parte anteriore della sede. Gli annunci pubblicitari potrebbero apparire all’interno delle sedi di scommesse e dei casinò.

Le nuove severe restrizioni fanno eco ai cambiamenti previsti nel vicino Belgio, Paesi Bassi. Analogamente al Belgio, la società prevede di introdurre un divieto sulla pubblicità del gioco d’azzardo a partire dal 1 luglio ma con ancora più restrizioni.

È chiaro che le società di scommesse e giochi in Belgio non sono contente delle imminenti modifiche alla pubblicità del gioco d’azzardo. Anche le organizzazioni sportive sono preoccupate, in particolare i club di calcio che hanno stretto accordi con gli operatori del gioco d’azzardo. Sebbene ulteriori appelli e procedimenti giudiziari non siano impossibili, è probabile che tali azioni legali abbiano luogo dopo che il divieto è già stato applicato.

BONUS DI BENVENUTO: 100% fino a 500€ + 200 giri gratis
BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 free spin
BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis