Voci di motivi personali dietro l’offerta PointsBet di DraftKings

A magnifying glass zooms on the word rumor

I negoziati di fusione falliti potrebbero essere in ritardo DraftKings’ offerta dell’ultimo minuto per l’acquisizione Scommessa a punti USA e far deragliare un accordo già negoziato Fanaticisecondo un rapporto dei media.

Blocca i fanatici dall’ingresso a New York

Amministratore delegato di DraftKings Jason Robin è determinato a “pareggiare il punteggio” con il capo di Fanatics Michele Rubinoche porta ancora rancore dopo che Rubin si è allontanato da un’avanzata 48 miliardi di dollari negoziati di fusione nel 2021, afferma il New York Post sulla base di fonti anonime.

DraftKings presentato un 195 milioni di dollari offerta dell’ultimo minuto per l’acquisizione Scommessa a punti USAfacendo deragliare l’accordo da $ 150 milioni raggiunto un mese prima con Fanatics, così come l’ambizione di Rubin di affermare Fanatics come uno dei principali attori nello spazio delle scommesse sportive.

“DraftKings ha già una scala”, afferma una delle fonti dei media, spiegando che il fondamento logico dietro l’offerta superiore di Fanatics c’è quello di bloccare Fanatici dall’acquisizione della licenza per le scommesse sportive online di PointsBet a New York.

“Se vuoi essere un giocatore devi essere qui”, ha aggiunto la fonte in termini di presenza sul mercato a New York in quanto “è il più grande stato [with legal sports betting at the moment as] California, Florida e Texas non offrono scommesse sportive”.

PointsBet, con sede in Australia, detiene una delle nove licenze di scommesse sportive online a New York e lo stato non ha intenzione di aumentare il numero di licenze disponibili in tempi brevi.

Parlando con la CNBC all’inizio di questo mese, Rubin ha affermato che l’offerta di DraftKings riguardava più deragliamento L’offerta dei fanatici e ritardare la sua “capacità di entrare nel mercato”, piuttosto che migliorare la posizione e le dimensioni del mercato di DraftKings, dimostrando che DraftKings è seriamente preoccupato per Fanatics come potenziale concorrente.

Essendo l’operatore con la seconda quota di mercato più grande a livello nazionale, DraftKings non ha nessun altro concorrente nemmeno vicino al suo 29% quota di mercato e le risorse statunitensi di PointsBet non lo aiuterebbero a ridurre significativamente la distanza con il leader, FanDuel con 45%.

Nessun motivo personale dietro l’offerta

Rappresentanti di Fanatics rifiutato commentare la storia quando richiesto dai media giornalistici, mentre un DraftKings portavoce affermazioni respinte secondo cui esistono altri motivi oltre al potenziale di “significative sinergie e motivazioni finanziarie”, nonché “interessanti capacità tecnologiche e di prodotto”.

Suggerire che esista un secondo fine personale e non legato agli affari è irresponsabile e non fondato sulla realtà.

portavoce di DraftKings

L’acquisizione di PointsBet USA sarebbe significativa importanza ai fanatici come si aprirebbe mercato incrociato opportunità per la sua base di clienti di acquistare abbigliamento sportivo ufficiale della squadra, oltre all’accesso al mercato di New York, mentre per DraftKings l’acquisizione porta potenziale rischi.

Secondo quanto riferito, PointsBet sta esaminando la proposta e probabilmente lo farà forza un accordo di fusione “inferno o acqua alta”, ovvero un accordo con o senza approvazioni normative, mentre la proposta presentata da DraftKings è soggetto per acquisire le approvazioni regolamentari.

BONUS DI BENVENUTO: 100% fino a 500€ + 200 giri gratis
BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 free spin
BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis